Food in The City

Pieno di colori grazie ai vari prodotti autunnali, il mercato rionale di Milano vicino a Porta Venezia è quel luogo in cui a Marta Matilde Favilli – conosciuta come Martilde - piace passare le sue mattine. Lì, sceglie ingredienti freschi e stagionali per i suoi tramezzini – tipici della tradizione Veneziana, dal cuore morbido che serve nel suo sandwich shop, L'altro Tramezzino. Indossando capi della collezione Autunno Inverno, Martilde scambia quattro chiacchiere con noi sulla sua routine in giro per i mercati e come fare il tramezzino perfetto.
Quale mercato di Milano frequenti di solito?
Il mio mercato rionale preferito è quello vicino a Porta Venezia.

Segui una routine preferita quando fai la spesa?
Di solito arrivo con la lista della spesa scritta a mano con tutto quello che voglio comprare. E sì, la mia è ancora cartacea e non una nota sul telefono; sono un po’ old school su queste cose. E poi mi lascio ispirare da quello che le varie bancarelle hanno da offrire.

Quali sono i tuoi ingredienti preferiti per l’Autunno?
Adoro le zucche! Mi piace tutto: il sapore, le diverse forme, il colore e tutte le ricette in cui puoi inserirle. E se devo pensare a un frutto, mi piace molto bere succo di melograno appena spremuto. È anche molto salutare!

Dove trovi ispirazione per le ricette dei tuoi tramezzini?
Ho un processo ormai consolidato. Ogni mese: cerco su internet “ingredienti di stagione del mese successivo”; contatto agricoltori per capire se me li possono procurare o vado in giro per i vari mercati per capire se posso trovarli; mi confronto con la mia collega Alessia per inventare nuove ricette; infine, invento i vari nomi dei tramezzini speciali per il mese. Inoltre, trovo ispirazione dai miei viaggi. Infatti, mischiamo sempre ricette delle varie tradizioni italiane, o anche estere.

Quali sono i tramezzini che non possiamo perderci questo mese?
“Ottobrino” con zucca, bacon croccante, taleggio e maionese. “Tartufino” con zucca, tartufo, funghi, taleggio e maionese. “Guacamole” con gamberetti, tartare di avocado, lime, semi di sesamo e formaggio fresco. O anche “Posillipo” con zucchine in padella, menta, mozzarella di bufala affumicata e maionese vegana.
Ci dai le ricette?
Vi ho già dato gli ingredienti, dai! Posso darvi un consiglio però: come dare al vostro tramezzino la sua forma particolare. Si inizia con la fetta quadrata di pane senza crosta, si aggiungono gli ingredienti cremosi con una sac-a-poche, si fa una specie di montagna con gli altri ingredienti e si copre il tutto con l’altra fetta di pane. L’importante è dargli la forma coi palmi delle mani. Poi si taglia diagonalmente ed è fatta: ecco il tuo tramezzino triangolare!

Cosa preferisci dei mercati?
Mi piace che siano all’aperto, che i prodotti siano super freschi e colorati, che comprandoli si supportano piccole aziende locali e che puoi parlare con i vari commercianti per chiedere loro consigli.

Qual è il mercato più bello che tu abbia mai visto?
Il più pazzo è sicuramente quello in Tailandia, ma lì non ho comprato nulla! Quelli di Napoli e Catania sono molto interessanti, così rumorosi. Sono un grande spasso!